Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

UNESCO

11

UNESCO

Una conchiglia chiamata “Zoccolo del diavolo”

Come un’isola di pace e tranquillità l’ADLER Mountain Lodge è immerso in un mare di prati alpini dolcemente ondulati, sullo sfondo di formazioni rocciose bizzarre e frastagliate.

L’Alpe di Siusi 280 milioni di anni fa era coperta dalle acque della Tetide, l’oceano primordiale. Alghe, spugne, conchiglie e coralli coprivano il fondale marino. I loro sedimenti contribuirono a formare maestose scogliere alte fino a 2.000 metri – le odierne Dolomiti. Una particolare conchiglia a forma di zoccolo, il cui nome scientifico è Megalodon, è considerata il fossile guida delle Dolomiti. Sulle sue origini esistono numerose leggende popolari. I primi abitanti di queste montagne credevano infatti che le conchiglie fossili fossero le impronte di misteriosi personaggi che si aggiravano per i boschi, i cosiddetti Salvans. Le raccoglievano e le utilizzavano come amuleti per proteggersi dall’influenza del maligno.

Nel 2009 le Dolomiti furono dichiarate “Patrimonio mondiale dell’umanità Unesco”. Un paradiso per escursionisti ed alpinisti che quasi sempre non s’accorgono della presenza di un ramo di corallo, di un’impronta di dinosauro o di una conchiglia marina ... Quindi, cari amici, tenete gli occhi ben aperti durante la vostra prossima gita!